Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire

Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire

Giulia Pacciardi · 2 anni fa · Accessories

Sono due fotografe ma, una di loro, è anche prop/set stylist.
Formano un duo da diversi anni e i loro lavori hanno conquistato il web, i brand e anche il cartaceo.
Sono Kelsey McClellan e Michelle Maguire e le loro fotografie non potranno che farvi impazzire.

Con la promessa che ve li racconteremo tutti, il progetto di cui vi parliamo oggi è Pancakes Is Ready.
Iniziato nel 2015, il progettato è nato con l’obiettivo di rappresentare la tavola perfetta, quella a cui le due fotografe, ma anche molti di noi, vorrebbero sedersi.
Perfette, sia dal punto di vista dell’immagine, sia da quello dello stomaco.

Gusti, e scelte di alimentazione a parte, infatti, guardare le loro fotografie scatena fame, voglia di cucinare o, per i meno capaci, di prepararsi un semplice panino da accompagnare ad una bella serie tv.

Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 1 Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 14 Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 13 Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 12 Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 11 Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 10 Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 9 Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 8 Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 7 Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 6 Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 5 Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 4 Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 3 Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 2

Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire
Accessories
Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire
Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire
1 · 14
Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 10
2 · 14
Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 1
3 · 14
Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 14
4 · 14
Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 13
5 · 14
Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 12
6 · 14
Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 11
7 · 14
Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 9
8 · 14
Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 8
9 · 14
Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 7
10 · 14
Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 6
11 · 14
Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 5
12 · 14
Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 4
13 · 14
Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 3
14 · 14
Pancakes Is Ready, le tavole perfette di Kelsey McClellan e Michelle Maguire | Collater.al 2
Homepage P01 Mobile
Short video for Breakfast – The Jungle, un viaggio in realtà virtuale

Short video for Breakfast – The Jungle, un viaggio in realtà virtuale

Giulia Pacciardi · 2 anni fa · Motion

Fuori piove, fa freddo e alle 17:00 è già buio.
Le prime vacanze sono lontane e, oltre al calendario, il problema è anche il loro prezzo.
Non c’è via di scampo.
Forse.
Invece, l’illustratrice Joseph Melhuish, una soluzione potrebbe averla trovata.
Si tratta del solito nuovo modo di fare qualcosa quando nella realtà non si può fare, un nuovo appiglio per i nostri sogni e bisogni.
Certo, in un senso molto diverso, con tutti i limiti del caso, ma pur sempre un nuovo modo.

Un viaggio in The Jungle con la realtà virtuale ed un finale non proprio rassicurante.

Short video for Breakfast – The Jungle, un viaggio in realtà virtuale
Motion
Short video for Breakfast – The Jungle, un viaggio in realtà virtuale
Short video for Breakfast – The Jungle, un viaggio in realtà virtuale
1 · 1
The Jungle, Joseph Melhuish | Collater.al
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino

Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino

Andrea Jean Varraud · 2 anni fa · Pop-corn

Chiamami col tuo nome, l’ultima impresa del regista Luca Guadagnino in uscita il 25 Gennaio, ha già conquistato critica e pubblico come uno dei migliori film dell’anno.

Guadagnino ci trascina nel vortice del desiderio amoroso tra Elio ed Oliver nella calda estate italiana del 83.

L’equilibrata sceneggiatura e la sapiente regia non sono gli unici elementi a rendere questo film un piccolo gioiello d’autore. I costumi, l’utilizzo della pellicola ed il set design sono infatti vitali per proiettarci nelle atmosfere di inizio anni ottanta: dalle immagini televisive dell’ascesa al potere di Craxi, al sonnolento bar di provincia dove l’odore di sigarette e caffè aleggia instancabile.

“Noi raccontiamo storie e quelle storie devono accadere nello spazio. Perché non siamo il prodotto di, diciamo, un dialogo. Il personaggio deve essere un prodotto del comportamento e dell’interazione dello spazio. Quindi per me lo spazio è tutto.”

Guadagnino ha scelto di spostare la location dalla costa ligure alla campagna di Crema proprio per un legame particolare con quella terra, posti a lui noti a tal punto che ha confessato di aver provato ad acquistare la proprietà ma a causa del prezzo elevato ha deciso di rinunciare.

La villa lombarda è lo sfondo principale in cui si muovono i protagonisti. La villa stessa si può considerare infatti come un protagonista della vicenda. Nelle varie stanze assistiamo al compiersi della magia dell’amore: la soffitta dismessa diventa palco delle prime esperienze sessuali di Elio mentre le note di Radio Varsavia escono tremolanti da una radio, così come nel salone adorno di vecchi dipinti i due giovani amanti si contendono l’ammirazione reciproca a note di Bach.

Il set design di Chiamami con il tuo nome, il film di Guadagnino | Collater.al

Il set design di Chiamami con il tuo nome, il film di Guadagnino | Collater.al

Per questo film, il regista ha deciso di servirsi dell’amica Violante Visconti di Modrone che grazie ad una minuziosa ricerca è riuscita a caratterizzare con oggetti e stampe d’epoca ogni angolo della Villa riuscendo a parlare così di ogni singolo personaggio in maniera personale e coerente.

“Lei è un genio e ha una profonda consapevolezza di come una famiglia di questo tipo potesse vivere,” ha detto Guadagnino. “Non è una set designer ma conosce l’ambiente.”

Ci sono voluti mesi di ricerca e parecchio studio ma con un po’ di mobili presi dalla sua stessa casa e con parecchio tempo speso in negozi d’antiquariato, Visconti di Modrone è riuscita magistralmente a decorare gli spazi interni ed esterni della casa e a dare vita ad un set che vacilla tra sogno e nostalgia.

Chiamami con il tuo nome è un film potente, è un film che ti fa sentire l’odore delle albicocche mature, l’ebbrezza del vino durante le cene estive, le zampe della mosca che ti cammina sulla pelle ma soprattutto ti fa sentire la tenerezza di una splendida amicizia anzi, forse qualcosa di più di una splendida amicizia estiva.

Il set design di Chiamami con il tuo nome, il film di Guadagnino | Collater.al

Il set design di Chiamami con il tuo nome, il film di Guadagnino | Collater.al

Il set design di Chiamami con il tuo nome, il film di Guadagnino | Collater.al

Il set design di Chiamami con il tuo nome, il film di Guadagnino | Collater.al

Il set design di Chiamami con il tuo nome, il film di Guadagnino | Collater.al

Il set design di Chiamami con il tuo nome, il film di Guadagnino | Collater.al

Il set design di Chiamami con il tuo nome, il film di Guadagnino | Collater.al

Il set design di Chiamami con il tuo nome, il film di Guadagnino | Collater.al

Il set design di Chiamami con il tuo nome, il film di Guadagnino | Collater.al

Il set design di Chiamami con il tuo nome, il film di Guadagnino | Collater.al

Il set design di Chiamami con il tuo nome, il film di Guadagnino | Collater.al

Il set design di Chiamami con il tuo nome, il film di Guadagnino | Collater.al

Il set design di Chiamami con il tuo nome, il film di Guadagnino | Collater.al

Tutte le foto © Giulio Ghirardi – giulioghirardi.com

In partnership con Warner Bros. Entertainment.

Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
Pop-corn
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
1 · 16
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
2 · 16
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
3 · 16
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
4 · 16
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
5 · 16
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
6 · 16
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
7 · 16
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
8 · 16
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
9 · 16
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
10 · 16
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
11 · 16
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
12 · 16
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
13 · 16
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
14 · 16
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
15 · 16
Il set design di Chiamami col tuo nome, l’ultimo film di Luca Guadagnino
16 · 16
Logo Warner Bros | Collater.al
Ben Thomas: la fotografia in bilico tra surreale e iperreale

Ben Thomas: la fotografia in bilico tra surreale e iperreale

Collater.al Contributors · 2 anni fa · Photography

Illusione, colore e prospettiva sono gli ingredienti principali delle opere di Ben Thomas.
Quelle che sembrano accese illustrazioni sono vere e proprie fotografie di spazi urbani e quelli che sembrano modellini in miniatura sono vaste aree di dimensioni reali.

Il fotografo e film-maker australiano, gira il mondo trasformando elementi architettonici in opere d’arte.
La sua raccolta ,“Cityshrinker” (2007), è una delle prime serie create con l’effetto tilt-shift e rappresenta Melbourne tramite un ingannevole gioco di prospettiva.
Lo stesso per la capitale giapponese in “Tiny Tokyo”(2014).
Non manca di certo a Ben il gusto di sperimentare, nel 2012 crea “Accession”, con la tecnica del ‘mirroring’. Le sue ultime creazioni sono basate sull’utilizzo predominante dei colori e dall’assenza di ombre.
Le serie “Chroma I-II-III” si focalizzano sull’estremo trattamento cromatico.

L’ effetto? Ipnotico..

Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 8 Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 2 Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 7 Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 6 Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 5 Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 9 Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 1 Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 10 Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 12 Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 3 Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 11 Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 4

Testo © Gabriel Alejandro Torrecillas
Immagini © Ben Thomas

Ben Thomas: la fotografia in bilico tra surreale e iperreale
Photography
Ben Thomas: la fotografia in bilico tra surreale e iperreale
Ben Thomas: la fotografia in bilico tra surreale e iperreale
1 · 12
Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 8
2 · 12
Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 2
3 · 12
Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 7
4 · 12
Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 6
5 · 12
Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 5
6 · 12
Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 9
7 · 12
Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 1
8 · 12
Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 10
9 · 12
Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 12
10 · 12
Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 3
11 · 12
Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 11
12 · 12
Ben Thomas la fotografia in bilico tra surreale e iperreale | Collater.al 4