Jordan X Quai 54: le miglior sneakers di questi anni

Jordan X Quai 54: le miglior sneakers di questi anni

Collater.al Contributors · 5 mesi fa · Footwear

Abbiamo pubblicato ieri un articolo in cui vi spiegavamo cosa fosse il Quai 54, com’è nato e quale fosse la sua storia. Vi abbiamo detto che nasce nel 2003 e dal 2006 Jordan Brand s’interessa al tournament diventando sponsor ufficiale, facendo nascere una vera e propria mini collezione dedicata ai giocatori e appassionati. Ogni anno da allora abbiamo visto passarci davanti, una dietro l’altra, alcune delle migliori Jordan sneakers mai realizzate.

Ogni sneakerhead o giocatore di basket che si rispetti, all’avvicinarsi della release, che avviene nel periodo dell’evento, deve riuscire ad accaparrarsela per forza. Le caratteristiche principali di ogni modello sono il doppio logo – Quai54 o il Jumpman o entrambi –  o solo quello del torneo, i colori unici e/o texture particolari e sgargianti.

Purtroppo, per i comuni mortali, ogni release è accompagnata da una serie di paia Friends & Family – accessibili solo ad una cerchia ristrettissima che gira intorno all’organizzazione o a personaggi importanti – che di solito si distingue da quella basic per colorazione e dettagli.

Ecco un elenco delle più belle sneakers, per essere politically correct e non attirare contestazioni, secondo noi.

AJF V Wine and Grind (2008) (Europe only)

Delle “Wine” Air Jordan Force 5 Fusion ne furono prodotti solo 170 paia che vennero rilasciati solo nei negozi Opium e Collete di Parigi. Le scarpe sono caratterizzate dal colore “Wine” con inserti “Grind”, da qui il nome, oltre che da una miscela di materiali pregiati.

Jordan 1 Retro Quai 54 Ruff N Tuff (2009)

La scarpa presenta una tomaia in pelle invecchiata in laser-blue con swoosh e lacci neri, e intersuola bianca punteggiata di nero. Tra gli altri dettagli, le cuciture bianche a contrasto, una speciale etichetta “Quai 54” sulla linguetta e la fodera zebrata, motivo che si ripete anzhe sotto la suola trasparent.

Jordan 9 Retro Quai 54 (2011)

Stessi dettagli e materiali della F&F ma in colorazione bianca. Tomaia bianca in pelle martellata con accenni neri e verdi e il branding Q54 sul tallone, che riprende l’intersuola nera e la suola verde semitrasparente. Le sneakers erano in vendita solo da Footlocker Europe e House of Hoops e, in quantità limitatissima e su estrazione, presso lo store Nike di Harajuku, in Giappone. Venne realizzata anche una versione F&F in colorazione nera.

Jordan 13 Retro Low Quai 54 (2015)

Presenta una grafica intricata intorno all’intersuola che imita i progetti della Torre Eiffel per darle un po’ di sapore francese. 

Nike Air Force 1 High Quai 54 (2015)

Fa parte dello stesso pack della precedende. L’edizione “Quai 54” della Nike Air Force 1 High ha una base grafica stampata all-over che ha un effetto estetico iridescente controbilanciato da una Nike Swoosh cangiante, intersuola bianca e suola ice traslucida. La mappa di Parigi è stampata sulla tomaia e la suola in nero su tessuto “translucent” e reflective.

Air Foamposite One F&F Quai 54 (2015)

Il logo della pallacanestro Quai 54 è ripetuto in tutta la scarpa con il logo Quai sulla tounge, sui passalacci e sull’heel.

Jordan 2 Retro Quai 54 (2016)

La sneaker è completata da lacci coordinati, la suola è bianca e la tomaia è interamente in pelle color avorio. I dettagli sull’heel, del logo e del lace system, sono in oro. La suola è traslucida come quasi tutte le release della collaborazione.

Air Force 1 Low Flyknit Quai 54 (2016)

Vanta un design molto elegante. Il morbido Flyknit è completato da profili in pelle nera. Questo colpisce lo Swoosh e la linguetta della tongue, così come l’overlay del tallone. A differenza di altri modelli della AF1 Flyknit, questa coppia non opta per una suola traslucida. Invece, mantiene l’aspetto semplice con una fresca tonalità di bianco. Infine, il marchio oro è impresso sull’heel.

Air Jordan 1 Retro High OG Quai 54 (2017)

La maggior parte della tomaia della scarpa è rivestita in nero, mentre gli accenti “Italy Blue” evidenziano la scarpa sinistra sulla caviglia, il logo Quai 54 è sulla tongue, sui lacci e la suola esterna. La scarpa destra è in University Red e ha le stesse caratteristiche della sua gemella. Il colore del logo sulla linguetta è invertito – rosso per la nera/blu, blu per la nera/rossa.

Air Jordan 1 Retro High OG F&F Quai 54 (2017)

La scarpa è caratterizzata da un’alternanza di tomaie in pelle scamosciata e pelle semplice che separano le pareti mediale e laterale della scarpa al centro. La tongue segue lo stesso principio della sorella realizzata per la general release.

Air Jordan 3 Quai 54 (2018)

È dotata di una tomaia completamente nera, gli occhielli dei lacci sono in verde, blu e rosa fluo. I dettagli di finitura includono la stampa “elephant” in nero sulla punta e sul tallone e la suola esterna è traslucida, ice blue, con dettagli dello stesso colore degli occhielli.

Air Jordan 3 Quai 54 F&F (2018)

Stessi dettagli e caratteristiche della sorella ma con tomaia completamente bianca.

Air Jordan 8 Retro Quai 54 (2019)

Air Jordan 8 Retro segna il 15° Anniversario del torneo. La tomaia nera in camoscio e mesh, le fibbie traslucide trasparenti e suola ice. Sulla tongue il logo multicolour – verde, giallo, blu, bianco e rosso – in ciniglia con Jumpman ricamato. Sulla caviglia e sull’heel le grafiche che rappresentano il torneo di quest’anno.

Jordan 1 Mid Quai 54 (2019)

AJ1 Mid con base in pelle bianca e nera cambia la swoosh facendolo diventare più piccolo, nero e traslucido, una patch di ciniglia ispida con il logo del Quai 54 è cucita sulla tongue. Sul collo sopra l’heel si dividono i quattro colori scelti per quest’anno. La scarpa sinistra alterna giallo/verde e la scarpa destra in rosso/blu. 

Testo di Elisa Scotti

Jordan X Quai 54: le miglior sneakers di questi anni
Footwear
Jordan X Quai 54: le miglior sneakers di questi anni
Jordan X Quai 54: le miglior sneakers di questi anni
1 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | Collater.al 20
2 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | Collater.al
3 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | Collater.al 3
4 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | Collater.al 4
5 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | collater.al 5
6 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | Collater.al 8
7 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | Collater.al 9
8 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | Collater.al 18
9 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | Collater.al 10
10 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | Collater.al 19
11 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | Collater.al 11
12 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | Collater.al 12
13 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | Collater.al 13
14 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | Collater.al 14
15 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | Collater.al 15
16 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | Collater.al 16
17 · 17
Jordan X Quai 54- le miglior sneakers di questi anni | Collater.al 17
disquss comments here!
Homepage P01 Mobile
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture

Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture

Claudia Fuggetti · 5 mesi fa · Architecture

Nella città di Aqaba, nel sud della Giordania, Oppenheim Architecture ha realizzato il progetto dell’Ayla Golf Club, un’insolita clubhouse con un guscio di cemento ondulato che mira ad assomigliare al paesaggio desertico circostante.

La clubhouse è stata ispirata ai paesaggi locali e alle immense dune del deserto giordano: il team di architetti è infatti noto per l’ideazione di progetti innovativi in armonia con la natura.

La struttura, di circa 1207 metri quadri, è la prima parte di un grande complesso ricreativo che comprende un hotel, appartamenti e un centro benessere e spa posizionato intorno a un campo da golf con 18 buche, ideato dal golfista Greg Norman.

La forma curvilinea dell’Ayla Golf Club è sinuosa ed elegante e si mimetizza con il paesaggio circostante, nonostante la duna artificiale sia stata costruita in cemento. Aggiungendo un pigmento arancione alla miscela di cemento si è stabilito un:

“collegamento unico con la natura, in grado di catturare la bellezza elementare e vibrante del paesaggio non lineare del deserto”.

Dai un’occhiata al sito di Oppenheim Architecture qui.

Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture
Architecture
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture
1 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al 16
2 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al
3 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al 1
4 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al 3
5 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al 4
6 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al 6
7 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al 9
8 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al 10
9 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al 11
10 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al 12
11 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al 13
12 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al 14
13 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al 15
14 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al 17
15 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al 18
16 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al. 5
17 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al. 7
18 · 18
Ayla Golf Club, la clubhouse firmata Oppenheim Architecture | Collater.al. 8
I tatuaggi di Nicolas Gumo fondono tutti gli stili possibili

I tatuaggi di Nicolas Gumo fondono tutti gli stili possibili

Giulia Guido · 5 mesi fa · Culture

Abbiamo parlato di tatuaggi realistici, colorati, in bianco e nero, astratti, realizzati con linee curve o solo con forme geometriche, che rappresentano animali, oggetti, persone, paesaggi. In pratica mill tatuaggi per mille stili. Ma se invece esistesse un solo tatuaggio che racchiude mille stili? Noi lo abbiamo trovato e il suo creatore si chiama Nicolas Gumo

Nicolas è un tattoo artist francese che, forse per indecisione o forse per non voler escludere nessuna strada, ha optato per un tipo di tatuaggio che racchiude un po’ di tutto. 

I soggetti dell’arte classica si mescolano con le rappresentazione dell’universo, mentre gli animali hanno metà corpo iperrealista e metà astratto, e ancora, ciò che viene cominciato con una spessa linea nera può finire con un sottile segno colorato. 

Se siete curiosi di scoprire i suoi lavori scorrete la nostra gallery e il suo profilo Instagram

nicolas gumo | Collater.al
nicolas gumo | Collater.al
nicolas gumo | Collater.al
nicolas gumo | Collater.al
nicolas gumo | Collater.al
nicolas gumo | Collater.al
nicolas gumo | Collater.al
nicolas gumo | Collater.al
nicolas gumo | Collater.al
I tatuaggi di Nicolas Gumo fondono tutti gli stili possibili
Culture
I tatuaggi di Nicolas Gumo fondono tutti gli stili possibili
I tatuaggi di Nicolas Gumo fondono tutti gli stili possibili
1 · 9
nicolas gumo | Collater.al 7
2 · 9
nicolas gumo | Collater.al
3 · 9
nicolas gumo | Collater.al 2
4 · 9
nicolas gumo | Collater.al 3
5 · 9
nicolas gumo | Collater.al 4
6 · 9
nicolas gumo | Collater.al 5
7 · 9
nicolas gumo | Collater.al 6
8 · 9
nicolas gumo | Collater.al 8
9 · 9
nicolas gumo | Collater.al 9
Stranger Things rilascia uno spot con Coca-Cola

Stranger Things rilascia uno spot con Coca-Cola

Collater.al Contributors · 5 mesi fa · Advertising

Era già stato preannunciato intorno a maggio che Netflix e Coca-Cola avrebbero unito le forze. Ci siamo. Il duo ha appena pubblicato il video del remake della “New Coke” esclusivamente per la serie tv, la quale prossima stagione si svolgerà proprio nel 1985, anno in cui Coca-Cola lanciò la bevanda, che non si adattò bene ai clienti e fu ritirata solo 79 giorni dopo.

All’inizio dell’annuncio si vede uno Steve intento a comprare Coca-Cola e pop-corn, ha un appuntamento. Appena entra in sala si siede vicino ad una ragazza, ma si scopre che in realtà il suo appuntamento è Dustin. Quest’ultimo inizia a lamentarsi per il ritardo, ostacolando così i tentativi di Steve di provarci con la ragazza. Battibeccano sul giusto modo di mangiare i pop-corn e alla fine si trovano d’accordo, tirano un sorso di New Coke e… Il film inizia, il logo Coca-Cola in neon rosso è capovolto a testa in giù lampeggiante, a richiamare quello di Stanger Things. Il video è un remake dello spot originale di New Coke del 1985, diretto dai fratelli Duffer.

Circa 500.000 lattine di New Coke saranno messe a disposizione del pubblico e i clienti interessati potranno acquistare l’articolo su cokestore.com/1985. Ci saranno in palio anche bottiglie in edizione limitata con disegni Stranger Things.

L’Ad ci ha spoilerato velatamente che l’amicizia tra Steve e Dustin è crescente. Stranger Things 3 ritornerà sui vostri personal display il 4 luglio. Non vediamo l’ora.

Testo di Elisa Scotti

Stranger Things rilascia uno spot con Coca-Cola
Advertising
Stranger Things rilascia uno spot con Coca-Cola
Stranger Things rilascia uno spot con Coca-Cola
1 · 1
Stranger Things rilascia un video in collaborazione con Coca-Cola | Collater.al