I droni rimpiazzano i modelli alla sfilata di Dolce & Gabbana

I droni rimpiazzano i modelli alla sfilata di Dolce & Gabbana

Giulia Pacciardi · 2 anni fa · Style

Era solo questione di tempo, dicono alcuni.
È il futuro delle passerelle, dicono altri.

Fatto che sta che ieri sera Dolce & Gabbana per la collezione Autunno/Inverno 2018, con un’ora di ritardo e con la richiesta di staccare wifi e 3G dai cellulari, hanno sorpreso l’impaziente e infastidito pubblico portando una delle tecnologie del momento sulla loro passerella: i droni.
Perfettamente in linea, uno dietro l’altro, i piccoli velivoli hanno sorvolato l’intero percorso trasportando gli accessori della collezione e lasciando spazio ai modelli solo qualche minuto dopo.

Le reazioni sono state varie, chi ha apprezzato, chi assolutamente no, e chi ritiene che nessuno, neanche i modelli più conosciuti e seguiti al mondo, possano sentirsi al sicuro davanti ad una tecnologia che avanza e che può rendere tutto obsoleto, anche gli uomini.

Guardate il video.

I droni rimpiazzano i modelli alla sfilata di Dolce & Gabbana | Collater.al 5 I droni rimpiazzano i modelli alla sfilata di Dolce & Gabbana | Collater.al 4 I droni rimpiazzano i modelli alla sfilata di Dolce & Gabbana | Collater.al 1 I droni rimpiazzano i modelli alla sfilata di Dolce & Gabbana | Collater.al 2 I droni rimpiazzano i modelli alla sfilata di Dolce & Gabbana | Collater.al 3

I droni rimpiazzano i modelli alla sfilata di Dolce & Gabbana
Style
I droni rimpiazzano i modelli alla sfilata di Dolce & Gabbana
I droni rimpiazzano i modelli alla sfilata di Dolce & Gabbana
1 · 5
I droni rimpiazzano i modelli alla sfilata di Dolce & Gabbana | Collater.al 5
2 · 5
I droni rimpiazzano i modelli alla sfilata di Dolce & Gabbana | Collater.al 4
3 · 5
I droni rimpiazzano i modelli alla sfilata di Dolce & Gabbana | Collater.al 1
4 · 5
I droni rimpiazzano i modelli alla sfilata di Dolce & Gabbana | Collater.al 2
5 · 5
I droni rimpiazzano i modelli alla sfilata di Dolce & Gabbana | Collater.al 3
Homepage P01 Mobile
The Disaster Artist: storia del film più brutto di sempre

The Disaster Artist: storia del film più brutto di sempre

Andrea Jean Varraud · 2 anni fa · Pop-corn

Era il lontano 2003 quando inspiegabilmente usciva nella sale un film intitolato “The Room”, totalmente auto prodotto da uno sfuggente, enigmatico e pittoresco regista/attore/sceneggiatore/compositore/montatore/produttore di nome Tommy Wiseau.

Questa pellicola è diventata di culto non solo perché è stata etichettata dalla critica come la peggiore di sempre, ma anche perché il “fascinoso” regista è stato avvolto da una nube di mistero (e tutt’ora non è svanita del tutto) fino all’uscita di un libro intitolato “The Disaster Artist: Life Inside the Room”.

In questo romanzo autobiografico, lo scrittore Greg Sestero, amico e collega di Tommy, racconta tutti i retroscena del film “the Room” portando luce sulla misteriosa e poliedrica figura. Proprio su questo “best seller” James Franco basa uno dei film più attesi dell’anno, occupandosi della regia, della recitazione e della produzione.

La pellicola in questione, omonima al romanzo, racconta la genesi del film più brutto di sempre: dall’incontro tra Sestero e Wiseu fino alla prima del film in un importante cinema losangelino, non trascurando però la demenzialità della situazione stessa.

James Franco in questo film si è messo in gioco come non mai, vivendo come Tom Wiseu per tutta la durata della riprese ed entrando a tal punto nel personaggio da guadagnarsi un Golden Globe come miglior attore in una commedia, insieme a molte altre nomination.

Un altro aspetto degno di nota della pellicola è la maniacalità con la quale sono state ricostruite le scene di “The Room”, dalla recitazione fino al più insignificante props scenografico.

“I think this is the upside-down ‘La La Land. It’s about two people trying to make it and follow their dreams.” – James Franco

Tutti questi elementi si combinano tra loro creando una commedia divertente, curiosa ed innovativa che lascia spazio sia alle risate che alle riflessioni, anche se quest’ultime saranno riservate soprattutto alla figura, ormai diventata leggendaria, di Tommy Wiseau.

The Disaster Artist: storia del film più brutto di sempre
Pop-corn
The Disaster Artist: storia del film più brutto di sempre
The Disaster Artist: storia del film più brutto di sempre
1 · 6
The disaster Artist un film che racconta un altro film | Collater.al
2 · 6
The disaster Artist un film che racconta un altro film | Collater.al 5
3 · 6
The disaster Artist un film che racconta un altro film | Collater.al 4
4 · 6
The disaster Artist un film che racconta un altro film | Collater.al 2
5 · 6
The disaster Artist un film che racconta un altro film | Collater.al 1
6 · 6
The disaster Artist un film che racconta un altro film | Collater.al 3
Home, le case abbandonate di Gohar Dashti

Home, le case abbandonate di Gohar Dashti

Giulia Ficicchia · 2 anni fa · Photography

Le nostre case racchiudono molti concetti, tra i più importanti quello di sicurezza. Una sensazione di calore, di benessere, di pace che non è però prerogativa dei paesi che nella loro storia più recente hanno dovuto affrontare lunghe e sanguinose guerre.

Uno di quei paesi è senza dubbio l’Iran, le cui case abbandonate sono diventate soggetti per la serie fotografica, Home, della fotografa iraniana, Gohar Dashti. Attraverso una ricostruzione della realtà, supportata dai ricordi del proprio paese, Gohar racconta cosa succede quando le persone sono costrette a scappare per la propria salvezza e le case rimangono vuote, lasciando ampio spazio alla natura di appropriarsi di un luogo che non verrà mai dimenticato nella sua forma precedente.

Dove l’uomo non c’è più, è lei che continua a vivere.

Home, le case abbandonate di Gohar Dashti
Photography
Home, le case abbandonate di Gohar Dashti
Home, le case abbandonate di Gohar Dashti
1 · 8
Home, le case abbandonate di Gohar Dashti | Collater.al 1
2 · 8
Home, le case abbandonate di Gohar Dashti | Collater.al 2
3 · 8
Home, le case abbandonate di Gohar Dashti | Collater.al 3
4 · 8
Home, le case abbandonate di Gohar Dashti | Collater.al 4
5 · 8
Home, le case abbandonate di Gohar Dashti | Collater.al 5
6 · 8
Home, le case abbandonate di Gohar Dashti | Collater.al 6
7 · 8
Home, le case abbandonate di Gohar Dashti | Collater.al 7
8 · 8
Home, le case abbandonate di Gohar Dashti | Collater.al 8
I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror

I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror

Giulia Pacciardi · 2 anni fa · Illustration, Motion

Abbiamo conosciuto il Graphic e Motion Designer Francesco Hashitha Moorthy qualche mese fa, quando vi abbiamo parlato dei suoi 13 poster animati che raccontavano le prime 3 serie di Black Mirror.
Delle brevi animazioni che erano in grado, con minuscoli movimenti, di riportare alla mente l’intero episodio.

Qualche tempo dopo è uscita la quarta serie, quella che ha un po’ diviso il pubblico, ma che ha comunque spopolato.
Poteva quindi Francesco non continuare il suo progetto?
Ovviamente no, e qui trovate tutte le sue nuove animazioni.
Lo stile rimane lo stesso, minimale e sui toni scuri, quello che cambia sono i soggetti e gli episodi.

Se volete saperne di più qui trovate il suo progetto Behance.

I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror | Collater.al 1 I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror | Collater.al 2 I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror | Collater.al 3 I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror | Collater.al 4 I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror | Collater.al 5 I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror | Collater.al 6

 

I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror
Illustration
I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror
I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror
1 · 7
I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror | Collater.al cover
2 · 7
I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror | Collater.al 1
3 · 7
I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror | Collater.al 2
4 · 7
I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror | Collater.al 3
5 · 7
I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror | Collater.al 4
6 · 7
I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror | Collater.al 5
7 · 7
I poster di Francesco Hashitha Moorthy tornano con la quarta stagione di Black Mirror | Collater.al 6