L’Open Sound Festival lancia una call per producers musicali

L’Open Sound Festival lancia una call per producers musicali

Emanuele D'Angelo · 3 mesi fa · Music

Open Sound Festival riparte dall’incontro tra musica elettronica contemporanea e suoni ancestrali e, in linea con la sua cifra identitaria, lancia #OSA 2020, la call in collaborazione con Sugar Music aperta a producers che vogliano sperimentare e “osare” per co-creare nuove visioni sonore ispirate al concetto di futuro remoto.

La sfida consiste nel dare nuova vita alle sonorità antiche in chiave elettronica creando una traccia inedita a partire da un repertorio di suoni open source, non proprietari, appartenenti all’antico patrimonio lucano (cori polifonici arbëreshë, zampogne, campanacci, cupa cupa).

Questi suoni catalogati sono raccolti nell’Open Sound Library (#OSL), messa a punto durante l’esperienza di Matera Capitale europea della Cultura 2019.

La giuria del festival paleo-futurista, capitanata da Alioscia Bisceglia, Direttore Artistico Open Sound Festival, selezionerà 9 candidati che avranno accesso alla prima fase. Tra i 9, saranno scelti i 3 producers ritenuti più idonei a proseguire nelle fasi successive di co-creazione e co-produzione di una suite finale al fianco dei guest producers 2020: Clap!Clap!, Yakamoto Kotzuga e Stabber.

La Suite OSA, performance finale di Open Sound Festival sarà presentata dal vivo a settembre, nella suggestiva cornice della Terrazza di Palazzo Lanfranchi a Matera.

La call internazionale è aperta a tutti i giovani dai 18 ai 35 anni compiuti, se sei fra loro e hai voglia di metterti in gioco carica la tua composizione entro, e non oltre, il 2 agosto QUI e incrocia le dita!

L’Open Sound Festival lancia una call per producers musicali
Music
L’Open Sound Festival lancia una call per producers musicali
L’Open Sound Festival lancia una call per producers musicali
1 · 3
2 · 3
3 · 3
Vinilica vol. 62 – HÅN

Vinilica vol. 62 – HÅN

Emanuele D'Angelo · 3 mesi fa · Music

Oggi vi parleremo di HÅN, cantautrice cresciuta in una piccola città italiana vicino al Lago di Garda.
È appena uscito “Gradients”, il suo nuovo EP, sei tracce che attraverso angolature e prospettive diverse indagano il mondo delle relazioni umane, raccontate in tutte le loro sfaccettature: amore, amicizia, legami di potere, rapporto con se stessi.

Al centro dell’EP la consapevolezza che esiste uno spazio, tra le cose e le persone, che non è possibile penetrare. Per quanto una relazione possa essere simbiotica, possa essere idealmente vissuta senza veli, limiti o barriere esisteranno sempre delle sfumature indecifrabili, che riguardano le singole individualità e che rimangono intatte nell’incontro di due persone. Il compito e l’augurio che HÅN porge a se stessa e a chi la ascolta è quello di accettarle e non trascorrere la vita nel tentativo di colmare le lacune che ci separano.

La produzione dei brani è interamente curata dall’artista italiana, proseguendo lo stile, l’estetica raffinata e sognante dei suoi primi lavori: una voce sussurrata che si appoggia su una produzione elettronica minimalista e sofisticata.

Un EP dolce e raffinato da ascoltare con molta calma.
Come sempre, in esclusiva per Collater.al Mag, HÅN ha creato la sua playlist con dentro le sue influenze.

“L’estate è la stagione degli amori (mi sa che era la primavera ma fa niente) quindi questa playlist è perfetta per le tue crush estive. Contrariamente al mio solito, solo happy mood, più o meno. 
Dentro ci trovi da Battisti a Caroline Polachek e dall’inglese al francese, perché l’amore è universale”
.

Processed with VSCO with al3 preset
Vinilica vol. 62 – HÅN
Music
Vinilica vol. 62 – HÅN
Vinilica vol. 62 – HÅN
1 · 3
2 · 3
3 · 3
“Donda”, il nuovo brano di Kanye West con una speciale dedica

“Donda”, il nuovo brano di Kanye West con una speciale dedica

Emanuele D'Angelo · 3 mesi fa · Music

Dopo il singolo “Wash Us In The Blood“, uscito settimana scorsa in collaborazione con Travis Scot, il rapper americano Kanye West ha rilasciato un nuovo brano dal titolo “Donda” dedicato alla madre.

Donda, che prende il nome dalla sua defunta madre, è stato pubblicato il 12 luglio, giorno che sarebbe stato il compleanno della donna. 
Nel nuovo brano inoltre si sente la sua voce che recita le parole del singolo Sound Of Da Police di KRS-One del 1993.

Chissà quali altri progetti ha in mente Mr. West. Nell’attesa di scoprirli ascoltatevi “Donga” qui sotto!

“Donda”, il nuovo brano di Kanye West con una speciale dedica
Music
“Donda”, il nuovo brano di Kanye West con una speciale dedica
“Donda”, il nuovo brano di Kanye West con una speciale dedica
1 · 1
Vinilica vol. 61 – Maiole

Vinilica vol. 61 – Maiole

Emanuele D'Angelo · 4 mesi fa · Music

Maiole dà del tu alla musica: la sfida, la cerca, la smonta e rimonta, disegnando prima architetture elettroniche sognanti e astratte per poi portarle in territori pop con leggerezza, garbo e lucida incoscienza.
Maiole è il progetto di Marco Maiole, classe 1995, e il 30 giugno è uscito il suo nuovo singolo “Persino gli alieni”.

Persino agli alieni” segna il ritorno sulla scena dell’artista casertano a distanza di due anni da “Cose Pese”, il disco che lo ha consacrato nelle vesti di producer ibrido. Partito con un’impostazione puramente elettronica nel suo esordio Music for Europe, con Cose Pese Maiole si è mischiato con il pop, plasmando un sound fresco, moderno e ritmato. Il fil rouge? L’approccio alla melodia ragionato ma mai serioso.

Oggi, a 25 anni, l’artista campano non solo si presenta come una delle figure più eclettiche della musica italiana, ma continua a mescolarsi con altri mondi.

Come sempre in esclusiva per Collater.al Mag ha creato per voi una playlist con tutte le sue influenze musicali.

Questi sono i brani che desidererei che l’algoritmo mi suggerisse dopo aver ascoltato Persino agli alieni <3

Vinilica vol. 61 – Maiole
Music
Vinilica vol. 61 – Maiole
Vinilica vol. 61 – Maiole
1 · 2
2 · 2
“Are You Even Real”, il nuovo singolo di James Blake

“Are You Even Real”, il nuovo singolo di James Blake

Emanuele D'Angelo · 4 mesi fa · Music

È stato uno degli artisti che con le sue dirette durante questa pandemia ci ha fatto annoiare meno, James Blake adesso è tornato con il nuovo singolo “Are You Even Real”.

Un pezzo che ci riporta sicuramente indietro nel tempo, le sonorità sono simili al suo ultimo album “Assume From” dal sound estremamente caratteristico e identificabile tra dubstep, soul e elettronica.
La nuova traccia è stata scritta a sei mani con Starrah, nota rapper americana, e l’autrice di numerosi tormentoni Ali Tamposi.
Il pezzo inoltre è accompagnato dal violino di Peter Lee Johnson, che rende il finale magico in pieno stile James Blake!
La nuova splendida traccia dell’artista britannico è stata lanciata insieme ad Apple, è stata utilizzata infatti anche nel nuovo spot “Behind the Mac” che vede come protagonista lo stesso Blake al lavoro col MacBook Pro, mentre ultima il suo nuovo singolo.

In attesa di un nuovo album, non ci resta che goderci il nuovo singolo “Are You Even Real”, buon ascolto!

“Are You Even Real”, il nuovo singolo di James Blake
Music
“Are You Even Real”, il nuovo singolo di James Blake
“Are You Even Real”, il nuovo singolo di James Blake
1 · 1