Amazon lancia una nuova serie tv splatter di supereroi, The Boys

Amazon lancia una nuova serie tv splatter di supereroi, The Boys

Collater.al Contributors · 5 mesi fa · Pop-corn

Amazon è ormai diventando un colosso anche come piattaforma streaming per serie tv, film e documentari e ha appena lanciato il trailer della prossima serie “The Boy”, prodotta da Seth Rogen e dal suo partner in crime Evan Goldberg.

È basata sui fumetti best-seller di Garth Ennis – racconta dell’agente della CIA Billy Butcher, interpretato da Karl Urban, nel suo percorso per reclutare una squadra di spiriti vendicativi noti come “The Boys” che dovranno combattere una banda di supereroi corrotti e abusivi, chiamata “The Seven”.

Il trailer inizia mostrando Billy che recluta una serie di membri, insieme a brevi spezzoni di supereroi che uccidono persone innocenti e abusano dei loro poteri. Un velocista simile a Flash attraversa una ragazza facendola “esplodere”.
Vengono poi introdotti i “The Boys”, gruppo composto da Butcher, Frenchie, Mother’s Milk and Female, la più violenta, colei che uccide i nemici infilando le dita negli occhi. Si susseguono una serie di scene ad alto numero di scontri brutali tra “The Boys” e “The Seven”.

Per chi ama questo genere di serie e ama gli effetti speciali, The Boys sarà disponibile su Amazon Prime Video dal 26 luglio.

Testo di Elisa Scotti.

Amazon lancia una nuova serie tv splatter di supereroi, The Boys
Pop-corn
Amazon lancia una nuova serie tv splatter di supereroi, The Boys
Amazon lancia una nuova serie tv splatter di supereroi, The Boys
1 · 4
AmaAmazon lancia una nuova serie splatter sui supereroi Collater.al
2 · 4
3 · 4
Amazon lancia una nuova serie splatter sui supereroi | Collater.al
4 · 4
Amazon lancia una nuova serie splatter sui supereroi | Collater.al
disquss comments here!
Homepage P01 Mobile
Meet BAOBAB. La rivista di fotografia nata dagli studenti

Meet BAOBAB. La rivista di fotografia nata dagli studenti

Collater.al Contributors · 5 mesi fa · Art, Photography

Baobab è una rivista fondata dagli studenti di fotografia della Royal Academy of Art di L’Aia, nei Paesi Bassi, e una piattaforma che studia e investiga sui nuovi modi per distribuire la fotografia.

Fondata da Pietro Bulfoni, Kirsten Bosma e Daniël Siegersma nel 2017, la rivista è nata all’interno delle mura del mondo accademico come spazio sperimentale per capire quale sarà il futuro di questa disciplina. 

L’obiettivo di Baobab è quello di spingere gli studenti a prendere possesso della propria fotografia e carriera professionale. Quindi, per la scorsa edizione, in occasione delle elezioni europee, i fondatori di Baobab hanno deciso di coinvolgere 25 studenti per ritrarre una serie di storie non raccontate, nascoste. Dalla più grande città finta trasformata in un parco giochi militare in Germania alle riproduzioni classiche greco-romano in Macedonia, passando attraverso le posizioni politiche dei generi musicali come il Flamenco in Spagna al Turbo Folk in Serbia. Questo issue non loda né critica, ma “mette in discussione il passato e il presente, io e te, l’estetica e la politica, con lo scopo di modificare la storia del futuro.”

“Il mondo della fotografia sta cambiando e così anche i fotografi, noi come Baobab vogliamo essere una sandbox in cui possiamo giocare con nuove idee e partecipare al panorama fotografico. Migliorando la sua capacità imprenditoriale, vogliamo che il fotografo trovi un nuovo pubblico al di fuori della zona di comfort del già affermato fotogiornalismo. Quindi abbiamo deciso di creare una rivista, una sorta di libro di cucina in cui molti ingredienti diversi finiscono per creare ogni volta una nuova ricetta.”

baobab | Collater.al
baobab | Collater.al
baobab | Collater.al
baobab | Collater.al
baobab | Collater.al
baobab | Collater.al
baobab | Collater.al
baobab | Collater.al
baobab | Collater.al
baobab | Collater.al

Testo di Bianca Felicori.

Meet BAOBAB. La rivista di fotografia nata dagli studenti
Art
Meet BAOBAB. La rivista di fotografia nata dagli studenti
Meet BAOBAB. La rivista di fotografia nata dagli studenti
1 · 12
baobab | Collater.al 9
2 · 12
baobab | Collater.al 2
3 · 12
baobab | Collater.al
4 · 12
baobab | Collater.al 3
5 · 12
baobab | Collater.al 4
6 · 12
baobab | Collater.al 5
7 · 12
baobab | Collater.al 6
8 · 12
baobab | Collater.al 7
9 · 12
baobab | Collater.al 8
10 · 12
baobab | Collater.al 9a
11 · 12
baobab | Collater.al 9b
12 · 12
baobab | Collater.al 9c
Ortigia Sound System 2019: le artiste da vedere

Ortigia Sound System 2019: le artiste da vedere

Claudia Maddaluno · 5 mesi fa · Music

Dal 24 luglio prenderà il via la nuova edizione di Ortigia Sound System che quest’anno porterà nella splendida isola siciliana artisti del calibro di Giorgio Moroder, Virgil Abloh, Ross From Friends e Ben UFO.
A guardar bene la line-up si leggono anche un bel po’ di artiste che abbiamo voluto approfondire nello spazio qui sotto per assicurarci che non le perderai al festival.

Charlotte Adigéry

La giovanissima artista belga-caraibica Charlotte Adigéry ha pubblicato all’inizio di quest’anno il suo secondo EP Zandoli, co-prodotto dai Soulwax.
La sua è una voce morbida che fluttua tra il francese e l’inglese su produzioni marcatamente dance ed electro-pop. Un mix rivitalizzante da bere come l’energy drink nelle ore più calde.

Emmanuelle

è tutto blu
ci piace di più
I think I love you


L’italo-disco di Emmanuelle è impreziosito da quell’ammiccante accento francese che rende i suoi brani seducenti e irresistibili. Perfetti da ballare a notte fonda, mentre mandiamo giù l’ottavo drink e pensiamo che quello che sta dominando la pista inevitabilmente dominerà anche il nostro cuore.

Elena Colombi

Ritmi balearici, pulsazioni industrial, influenze ambient e world music animano il set della dj e conduttrice radio NTS, Elena Colombi che fa vibrare il dancefloor con dei mix variegati e coraggiosi di tutte le sue influenze musicali.

Danielle

Il suo nome è Danielle Doobay e forse ti sarà capitato di vederla al Phonica Records, uno dei più famosi negozi di dischi di Londra dove ancora lavora nel fine settimana. Ma Danielle è anche una bravissima illustratrice e, soprattutto, conduttrice di programmi su NTS radio e madrina di uno dei più popolari workshop al femminile di Bristol, il Mix Nights.
Il suo set musicale spazia dall’house vecchia scuola, all’EBM, alla new wave.

SHERELLE

Questa giovanissima dj e presentatrice radiofonica britannica si dice sia specializzata in ritmi veloci e frequenze heavy-low-end. Sherelle ha una passione per i ritmi jungle e i BPM da fiatone, così attraverso questa sua maratona di beat allenatissimi puoi scoprire se sei finalmente pronto per iscriverti in palestra a settembre.

Biglietti disponibili qui

Ortigia Sound System 2019: le artiste da vedere
Music
Ortigia Sound System 2019: le artiste da vedere
Ortigia Sound System 2019: le artiste da vedere
1 · 6
ortigia
2 · 6
01-charlotte-adigery
3 · 6
emmanuelle
4 · 6
elena-colombi
5 · 6
Danielle-Doobay
6 · 6
sherelle
Humanidad Aqui Arriba, Camila Falquez immortala la bellezza dei corpi

Humanidad Aqui Arriba, Camila Falquez immortala la bellezza dei corpi

Giulia Guido · 5 mesi fa · Art, Photography

Camila Falquez è una fotografa spagnola che ha iniziato la sua carriera nell’ambito dello street style, per poi dedicarsi interamente al mondo della moda e costruirsi una cerchia di clienti unica. Tra un lavoro e l’altro realizza anche dei progetti personali che non possono passare inosservati, uno tra tutti è Humanidad Aqui Arriba

Due corpi femminili nudi di due colori di pelle distinti si toccano, si intrecciano e si fondono, senza nessun limite, senza nessun confine, dando vita a delle immagini eteree, che rappresentano al meglio i valori di armonia e di unità. 

La delicatezza dei movimenti è retaggio delle infinite ore di lezioni di danza fatte da piccola che, agli occhi di Camila, hanno trasformato il corpo in uno strumento artistico. 

Humanidad Aqui Arriba è accompagnata dalle parole della poetessa spagnola Leticia Sala che trovate qui sotto. 

Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al

“I rise Beauty – humans, bones, skin – to which nothing else reaches. Here, there is no history, no narrative. No bones, no skin either.
Up here, I see matter fading. I see only intangibles a singularity that does not distinguish between anything. Nothing. 
And then – I stop understanding. I don’t want to understand. Understanding leads me to error. 
Up here, I see only dead stars. Stellar clouds. Separated by light years but all the same always. Equality everywhere. The dance, they merge, they spread, they mix. 
And ultimately, they disappear.”

Humanidad Aqui Arriba, Camila Falquez immortala la bellezza dei corpi
Art
Humanidad Aqui Arriba, Camila Falquez immortala la bellezza dei corpi
Humanidad Aqui Arriba, Camila Falquez immortala la bellezza dei corpi
1 · 10
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al 3 copia
2 · 10
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al
3 · 10
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al 2
4 · 10
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al 3
5 · 10
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al 4
6 · 10
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al 5
7 · 10
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al 6
8 · 10
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al 7
9 · 10
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al 8
10 · 10
Humanidad Aqui Arriba Camila Falquez | Collater.al 9