6 MONCLER 1017 ALYX 9SM – Matthew Williams x Moncler

6 MONCLER 1017 ALYX 9SM – Matthew Williams x Moncler

Giulia Pacciardi · 2 mesi fa · Style

Matthew Williams, fondatore e direttore creativo del brand di prêt-à-porter e accessori 1017 ALYX 9SM, è l’ultimo designer entrato a far parte del progetto Moncler Genius, ormai diventato un vero e proprio tour mondiale di grandi lanci e eventi speciali.

Per il suo progetto in collaborazione con Moncler, 6 MONCLER 1017 ALYX 9SM , il designer di Chicago ha concepito una collezione dall’attitudine metropolitana, moderna e volta alla praticità.
I capi spaziano dai piumini ai parka imbottiti e giacche a vento leggerissime fino a giacche smanicate e cappotti in pelle, la cui gamma cromatica si muove sui colori del nero, grigio, bianco con picchi di rosso e arancione.
Tutti gli item sono inoltre caratterizzati da elementi inediti per Moncler, accessori d’impatto come le cinture in catena con i moschettoni, gli zaini con gilet o cappello incorporato e i boots in neoprene con suola in gomma.

L’idea alla base dell’intera collezione è quella di fondere il DNA dei due brand, tenendo conto anche di un tema molto caro a Williams, quello dell’ecosostenibilità.

Le maglie e i leggings sono infatti realizzati in Econyl®, un particolare nylon derivato da materiali di scarto come la plastica recuperata dagli oceani. 

Scopri qui la collezione.

6 MONCLER 1017 ALYX 9SM – Matthew Williams x Moncler
Style
6 MONCLER 1017 ALYX 9SM – Matthew Williams x Moncler
6 MONCLER 1017 ALYX 9SM – Matthew Williams x Moncler
1 · 20
2 · 20
3 · 20
4 · 20
5 · 20
6 · 20
7 · 20
8 · 20
9 · 20
10 · 20
11 · 20
12 · 20
13 · 20
14 · 20
15 · 20
16 · 20
17 · 20
18 · 20
19 · 20
20 · 20
I brand che stanno aiutando l’Australia

I brand che stanno aiutando l’Australia

Giulia Pacciardi · 2 mesi fa · Style

Ogni gesto conta.
È questo il leitmotiv alla base di tutte le campagne di sensibilizzazione e crowdfunding lanciate per aiutare in maniera concreta l’Australia, un paese che sta perdendo vite umane, milioni di ettari di territorio e, secondo il WWF, oltre un miliardo di animali a causa di fiamme inarrestabili.

In questo panorama di distruzione, sono molte le iniziative nate per aiutare tutte le associazioni e gli enti che tentano di salvare il salvabile con il loro lavoro.
Ma, oltre le tantissime donazioni arrivate da tutto il mondo, di grande importanza sono tutte le idee che i brand moda hanno avuto per dare il loro supporto alla causa.

Gucci, Bottega Veneta, Balenciaga, Saint Laurent, Brioni e altri colossi del gruppo Kering, hanno raccolto e donato $687,515 USD che verranno devoluti a diverse organizzazioni e hanno promesso di partecipare in futuro a dei progetti di riforestazione del territorio.

Altri invece hanno ideato dei capi i quali proventi si andranno ad unire a tutto il resto delle donazioni a favore della causa.

Balenciaga Australia Bushfire Disaster Koala Hoodie & T-shirt

Il brand di lusso ha realizzato due differenti item il cui unico protagonista è il Koala australiano.
Sia la felpa che la t-shirt sono caratterizzati da un’illustrazione del tenero marsupiale su una base completamente bianca.
Il 100 per cento del ricavato della vendita sarà devoluto all’organizzazione di conservazione locale più appropriata selezionata dal Gruppo Kering e dagli esperti di sostenibilità di Balenciaga.

La felpa e la maglietta unisex di Balenciaga Australia Bushfire Disaster saranno in vendita esclusivamente sul sito web di Balenciaga dal 13 gennaio.

NOAH’s Australia Benefit long-sleeve tee

Anche NOAH, un brand che da sempre si distingue per la sua forte impronta ecologica, si è unito alla causa con l’ideazione di una maglietta speciale.
Disponibile sia in giallo che in bianco, ogni t-shirt presenta un sorridente koala in pantaloncini rossi e una t-shirt bianca che sorregge l’”Australia”.
Il 100% del ricavato delle vendite andrà a WIRES, la più grande organizzazione australiana per il salvataggio della fauna selvatica.

La t-shirt a maniche lunghe di NOAH Australia Benefit è ora disponibile online.

Rowing Blazers Australian Rugby League Authentic Heavyweight Rugby

Il brand americano Rowing Blazers ha lanciato quattro maglie da rugby ispirate all’Ivy League e agli autentici motivi australiani: l’Australian Rugby League Heavyweight Rugby, l’Australia 1905 Authentic Heavyweight Rugby, l’Australia 1961 Authentic Heavyweight Rugby e l’Australia 1908 Authentic Heavyweight Rugby.
Anche per loro il 100% del ricavato verrà destinato alla più grande organizzazione australiana di salvataggio della fauna selvatica WIRES.

Tutti e quattro i pezzi sono disponibili sul sito web di Rowing Blazers al prezzo di 195 dollari.

Esistono tantissimi modi per poter aiutare, acquistare uno di questi capi è uno dei tanti.
Every gesture matters.

I brand che stanno aiutando l’Australia
Style
I brand che stanno aiutando l’Australia
I brand che stanno aiutando l’Australia
1 · 9
2 · 9
3 · 9
4 · 9
5 · 9
6 · 9
7 · 9
8 · 9
9 · 9
La nuova Air Jordan I High OG firmata Dior

La nuova Air Jordan I High OG firmata Dior

Anna Cardaci · 2 mesi fa · Style

UPDATE 13 GENNAIO 2020:
È stata annunciata l’uscita delle AIR DIOR in versione low. Saranno disponibili per l’acquisto in totale 4.500 pezzi dal prossimo aprile nelle boutique Dior di tutto il mondo.

View this post on Instagram

_ low #airdior @mrkimjones _

A post shared by _thibo (@_thibo) on

Il brand di alta moda Dior, dopo l’annuncio della collaborazione col marchio streetwear Stüssy, torna a stupirci con una nuova collaborazione. Si tratta niente meno che di una partnership con Nike. In occasione della sfilata che si è tenuta ieri a Miami, il direttore artistico Kim Jones ha svelato la prima silhouette della collezione, la Air Jordan I High OG Dior.

Dior x Nike | Collater.al 1

In concomitanza con il 35° anniversario di Air Jordan e il primo debutto della collezione Dior uomo negli Stati Uniti, questa Air Jordan 1 High OG in edizione limitata sottolinea sia il fascino intramontabile della sneaker sia il tocco inconfondibile del brand di lusso.

Con questa collaborazione, ancora una volta il mondo dell’alta moda e dello sport si avvicinano e si mixano per creare un nuovo look. Il risultato è un perfetto equilibro in cui il fascino dell’iconica Jordan I si affianca all’eleganza parigina.

La collaborazione offre una nuova immagine che unisce lo stile sportivo con lo streetwear fino a farlo diventare un prodotto di lusso. Inoltre viene reso omaggio all’inconfondibile iconografia che contraddistingue i due marchi. La scarpa verrà realizzata in Italia secondo gli standard di eccellenza e verrà prodotta con un materiale pregiato ovvero con la pelle di vitello che caratterizza la pelletteria della Maison. 

Un remix dell’iconico logo Jumpman Wings è impresso sulla tomaia con la scritta “AIR DIOR“. Lo Swoosh è realizzato in jacquard Dior Oblique, un motivo unico che rappresenta contemporaneamente entrambi i brand leader del proprio settore. La stessa trama è ridimensionata e incisa con il laser sulle solette della scarpa.

La Air Jordan I High OG Dior, in edizione limitata, sarà disponibile a partire da aprile 2020 nelle boutique Dior selezionate.

La nuova Air Jordan I High OG firmata Dior
Style
La nuova Air Jordan I High OG firmata Dior
La nuova Air Jordan I High OG firmata Dior
1 · 9
2 · 9
3 · 9
4 · 9
5 · 9
6 · 9
7 · 9
8 · 9
9 · 9
Ecco Barrow, il brand per i nativi digitali

Ecco Barrow, il brand per i nativi digitali

Giulia Guido · 1 mese fa · Style

Proprio quando sembra che un settore sia saturo arriva una novità che fa ricredere tutti. L’ultima si chiama Barrow il primo brand Made in Italy dedicato ai nativi digitali che si propone di far fronte alla sempre più alta richiesta di prodotti di qualità da un pubblico giovane e cosciente. 

Ebbene sì, una community competente e consapevole della situazione dell’attuale mercato, dei nuovi brand e delle tecniche utilizzate nel mondo della moda. 

Proprio per questo,  la prima collezione firmata Barrow – in arrivo a breve – prevede capi studiati fin nei mini dettagli, dalla scelta dei tessuti fino alla creazione delle stampe, tutto ovviamente pensato cercando di offrire il miglior prodotto possibile in termini di qualità. 

Rimanete connessi per scoprire quando uscirà la collezione e intanto scoprila qui sotto! 

Ecco Barrow, il brand per i nativi digitali
Style
Ecco Barrow, il brand per i nativi digitali
Ecco Barrow, il brand per i nativi digitali
1 · 31
2 · 31
3 · 31
4 · 31
5 · 31
6 · 31
7 · 31
8 · 31
9 · 31
10 · 31
11 · 31
12 · 31
13 · 31
14 · 31
15 · 31
16 · 31
17 · 31
18 · 31
19 · 31
20 · 31
21 · 31
22 · 31
23 · 31
24 · 31
25 · 31
26 · 31
27 · 31
28 · 31
29 · 31
30 · 31
31 · 31
Esce la prima capsule collection da donna firmata Jordan Brand

Esce la prima capsule collection da donna firmata Jordan Brand

Elisa Scotti · 1 mese fa · Style

L’anno appena passato ha portato ad un aumento di popolarità di Jordan Brand, sia sul fronte footwear che appareal – già nello scorso maggio era stata lanciata la Jordan IV “Bred” anche in Girl Size. Con la nuova stagione che inaugura il 2020 ci sarà un’ulteriore novità, che segnerà l’inizio di una piacevole rivoluzione. Il brand lancerà infatti la prima capsule collection tutta al femminile.

Una coraggiosa Flight Suit apre la collezione, diventandone il main item, la classica e immancabile tracksuit assume un tocco streetwear grazie alle sue proporzioni e il design accattivante. Può essere trasformata e indossata a seconda delle esigenze, può essere stretta in vita o accorciata sulla gamba oppure può essere lasciata così com’è. Costruita ispirandosi al “volo” che Michael Jordan fece nel 1988, i fondamenti di Jordan vengono applicati al design femminile, che vuole offrire l’opportunità di indossare dei capi versatili e adatti a qualsiasi attività. Il volto della campagna è Teyana Taylor.

Il nostro pubblico femminile, fortemente appassionato del brand, si aspetta qualcosa di più; questa capsule collection è quindi costruita su uno standard più elevato, uno spirito competitivo e una fearless mindset proprie di chi possiede l’audacia per poter volare sempre più in alto e abbattere i limiti… Lo scorso anno Jordan Women è cresciuto “triplet digits”, generando quindi un forte entusiasmo da parte dei nostri consumatori, motivo che ci ha stimolato nel continuare a cercare di raggiungere nuovi consumers grazie a footwear e apparel femminili.” afferma Andrea Perez, GM di Women’s Jordan.

Si parte dal passato per arrivare ad uno stile moderno e attuale, lo vediamo infatti nell’Utility Pant e nel Bomber che vestono oversize ma sono assolutamente femminili e glamour, dei tocchi di femminilità dati dai materiali e dalla costruzione dei capi, vita alta e pelliccia sintetica.

..gli elementi tipici della tuta originale indossata da MJ prendono vita all’interno della silhouette del bomber..” La giacca è reversibile, le tasche della Flight Suit distolgono dalla necessità di uscire con la borsa ed
anche la scelta dei colori conferma l’intenzione di Jordan Brand, quella di uscire dai propri schemi, scegliendo una gamma di verdi e marroni che li distacca dalle scelte del passato. Questo tipo d’innovazione è avventuo anche con la collezione Engineered lanciata la scorsa stagione.

La Jordan Women’s Flight Utility Apparel capsule sarà disponibile a partire dall’1 febbraio presso store selezionati e dal 14 febbraio su Jordan.com, SNKRS e in altri punti vendita in tutto il mondo.

Esce la prima capsule collection da donna firmata Jordan Brand
Style
Esce la prima capsule collection da donna firmata Jordan Brand
Esce la prima capsule collection da donna firmata Jordan Brand
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12